“ARGILLANDO…MANIPOLANDO”, il laboratorio dei ragazzi down AIPD di Viterbo, al Museo della Ceramica della Tuscia

ARGILLANDO … MANIPOLANDO” è il titolo del progetto presentato,lo scorso febbraio, dalla nostra sezione AIPD di Viterbo alla Fondazione Carivit.

Da un’analisi dei bisogni, la nostra associazione vede aumentare l’età anagrafica dei ragazzi down, ed è quindi necessario trovare attività adeguate che possano rinforzare le autonomie raggiunte.  È necessario formulare proposte e modalità adatte a persone adulte, coinvolgendo tutti, con percorsi diversi, che accrescano le capacità e l’autostima.

Così, abbiamo pensato ad un laboratorio di ceramica, attività utile per lo sviluppo delle capacità dei ragazzi coinvolti, per far scoprire loro il senso di responsabilità e il piacere di creare, attraverso la manipolazione dell’argilla, piccoli oggetti, da utilizzare come regali per parenti e amici o per realizzare mercatini in occasione di festività.

Abbiamo presentato richiesta di contributo alla Fondazione Carivit ed è stata grande la sorpresa quando la Fondazione stessa ci ha informati circa il risultato, ovvero la disponibilità a sostenere l’iniziativa dell’associazione non finanziariamente, ma mediante la messa a disposizione della struttura e delle attività del Museo della Ceramica della Tuscia.

Abbiamo accettato molto volentieri la proposta: un percorso di 8 incontri che le operatrici del museo hanno strutturato per il nostro gruppo di ragazzi down. Un corso di manipolazione dell’argilla e tecniche di base per la realizzazione di manufatti ceramici, già iniziato a settembre.

I ragazzi coinvolti hanno dimostrato molto interesse a questa nuova attività. Abbiamo la speranza di poterla continuare al fine di raggiungere il nostro obiettivo: un laboratorio stabile presso la ns. Associazione.

Il Presidente, il CdA , i genitori, i ragazzi, ringraziano entusiasti la Fondazione Carivit, il personale del laboratorio,  per averci offerto questa generosa opportunità.