Emma Claere Mertens, la bambina che amava i cani e riceveva le loro foto da tutto il mondo

Una storia che sta facendo il giro del mondo: la morte di Emma Claere Mertens, la bambina  dal dolce sorriso, che amava tanto i cani.

Non ha vinto la sua dolorosa battaglia, nonostante dallo scorso gennaio  avesse combattuto fino all’ultimo istante, contro quel terribile glioma pontino diffuso, una rara, quanto  inoperabile forma di tumore al cervello.

Siamo nel Wisconsin, precisamente a  Hartford , quando i genitori della piccola Emma lanciano un appello sui social network, per chiedere di mandare alla loro bambina una foto dei loro cani, così da far sentire alla figlia l’amore degli amici “pelosetti”.

La risposta non ha tardato a venire: centinaia di migliaia di foto sono arrivate ad Emma. Tutti hanno voluto rendere meno triste la vita di questa bambina che da un giorno all’altro è sprofondata nel baratro di un male incurabile.

Lei che amava nuotare, giocare a tennis, a golf, lei che amava i cani ha dovuto subire cure invasive che hanno minato il suo corpo. Eppure, come scrivevano i suoi genitori nel blog, Emma aveva la forza di sorridere, guardando tutte le foto dei cani che tanto amava, che arrivavano da ogni parte del mondo.

Lo scorso marzo il reparto cinofilo della polizia si era schierato davanti alla sua casa, per festeggiare la fine del ciclo della chemioterapia.

Emma non c’è più. Se ne è andata via dall’affetto dei suoi cari, di chi l’ha conosciuta, di chi le ha inviato le foto con i cani per regalarle un sorriso, per dimostrarle solidarietà e amore.

Ci lascia un testamento spirituale: quello di amare, rispettare ed aiutare gli animali. I genitori nel loro blog hanno chiesto di sostenere la fondazione a suo nome, per mantenere viva la memoria di Emma Claere Mertens, la bambina dal dolce sorriso. 

https://www.gofundme.com/f/team-emma-fight-against-dipg

Foto tratta dal web