Gianni Berengo Gardin, nel Casale di Santa Maria Nova i suoi 75 scatti su Roma

Settantacinque scatti, tra i quali molti inediti, nella mostra inaugurata lo scorso 29 settembre di Gianni Berengo Gardin.

Roma vista dal grande fotografo nato a Santa Margherita Ligure nel 1930, quando i suoi genitori erano in vacanza e  cresciuto a Venezia dove studia.

Roma, è il titolo della mostra che propone la Capitale dal secondo dopoguerra ad oggi.

La rassegna fotografica è curata da Giuliano Sergio, promossa dalla Soprintendenza Speciale di Roma, diretta ad interim da Daniela Porro, con l’organizzazione di Electa, in collaborazione con Fondazione Forma per la Fotografia.

Il celebre fotografo del settimanale Il Mondo, documenta un’epoca vissuta dalla gente che descrive l’atmosfera del tempo, andando oltre e colpendo lo spettatore con scatti che lasciano il segno.

La mostra è allestita nel Casale di Santa Maria Nova, tra i prestigiosi siti dell’area archeologica dell’Appia Antica. Un’occasione per ammirare Roma attraverso gli scatti di Gianni Berengo Gardin.

Foto tratta dal web