Giornata mondiale della lentezza, l’occasione per riscoprire noi stessi

Tutto ciò che è squisito matura lentamente”, lo scriveva Arthur Schopenhauer ed oggi, 27 febbraio,  che si celebra la Giornata mondiale della lentezza, è proprio indicato questo pensiero.

In questi tempi così stressanti e faticosi, fermarsi a riflettere, a riscoprire il bello della vita, non farebbe certo male.

L’importante è dedicarsi del tempo, cercare di ritagliarsi degli spazi tutti per noi, per ritrovarci, per pensare ed anche riposarci.

Naturalmente, come consigliano gli psicologi, iniziamo dalla colazione, il primo passo della giornata. Magari sarebbe meglio se con i nostri cari. Sole, aria, passeggiate sono un ottimo antidoto contro lo stress. Inoltre è bene ascoltare il nostro corpo, i suoi segnali.
Insomma, dedichiamoci un po’ di più a noi stessi e riscopriamo il “gusto vero della vita”.