“Il fumetto dice no alla mafia”, concorso nazionale in memoria di Attilio Manca

Si chiamava Attilio Manca ed è stato ucciso 9 giorni prima del suo trentacinquesimo compleanno. Un uomo di 47 anni che esercitava la professione di urologo, presso l’ospedale Belcolle di Viterbo.

Lo hanno strappato all’affetto della sua famiglia, dei suoi amici, degli Italiani che seguono questa triste e dolorosa vicenda, ma non hanno ucciso la sua memoria. 

Attilio Manca con la madre Angelina

Infatti, è uscito il bando relativo  al  Concorso Nazionale ‘Il fumetto dice no alla mafia‘, prima edizione 2019/2020 Premio Attilio Manca – Associazione Peppino Impastato e Adriana Castelli.

La sua vicenda, ancora una volta, ha scosso l’opinione pubblica. Già, una vicenda alquanto inquietante questa di Attilio Manca, rinvenuto senza vita  l’11 febbraio 2004, nel suo appartamento di Viterbo.

La sua morte venne archiviata come suicidio. Una versione a cui la famiglia non crede ed ha mai creduto, certa che la verità non è ancora emersa del tutto.

Per loro Attilio  avrebbe incontrato  Bernardo Provenzano a Marsiglia nel 2003, per un’operazione alla prostata, potrebbe averlo riconosciuto ed essere diventato un testimone scomodo, troppo scomodo.

In questi giorni, così, l’associazione Peppino Impastato-Adriana Castelli Milano con il Ministero dell’Istruzione propongono agli studenti di ogni ordine e grado di riflettere sul valore e l’importanza della memoria storica, che vede l’Italia in prima linea contro la mafia.

Il fumetto diventa il filo conduttore, riconosciuto proprio dalle nuove generazioni, con il quale continuare a dare voce a questa lotta, a ricordare ed onorare le vittime delle mafie.

Questo concorso 2019/2020 è dedicato ad Attilio Manca, a tutti quelli che hanno pagato con la vita il loro “No” alle mafie, a chi ogni giorno si impegna a contrastare un sistema criminale che ostacola la democrazia.

Le scuole e le Comunità che vogliono aderire al concorso, possono inviare fino ad un massimo di 5 fumetti, di classe, di gruppo o individuali. Il materiale va inviato a: unodiecicentomi@gmail.com la Scheda di Adesione, entro il 30 novembre 2019.

Per ogni fumetto realizzato, dovranno fare pervenire la Scheda di Accompagnamento corredata del fumetto in formato elettronico entro e non oltre il 15 Marzo 2020.