“Il potere del cinema. Andrey Tarkovsky (1932-1986)” , la mostra a cura di Donatella Baglivo a Civitavecchia

Sarà aperta fino al 30 aprile la splendida mostra “Il potere del cinema. Andrey Tarkovsky (1932-1986)” a cura di Donatella Baglivo (Ciak 2000, Museo del Cinema, Montalto di Castro).

Un prezioso repertorio di foto rare, provini e backstage, locandine e oggetti che documentano soprattutto – ma non soltanto – l’intenso rapporto spirituale e artistico che legò il grande regista russo in esilio alla sua patria d’adozione, l’Italia, con particolare sensibilità per il paesaggio laziale e toscano (lago di Bracciano, rovine di Monterano, ponte di legno sul Mignone, San Biagio, Bagno Vignoni, San Galgano).

Donatella Baglivo, Antonello Ricci

Donatella Baglivo ha alle spalle un’invidiabile carriera di montatrice cinematografica ma è anche autrice di un ricco repertorio di cine-biografie consacrate ai grandi della decima musa (da Cinecittà a Hollywood; da Sordi e Monicelli a Marylin Monroe e Frank Capra). Di Tarkovsky Donatella è stata a lungo collaboratrice e compagna di vita. Da tempo attende con pazienza amorevole e inesausta tenacia a un monumentale volume autobiografico (dal titolo sintomatico: “Accadde in moviola”) nonché a uno speciale cofanetto dvd che raccoglierà il trittico dei suoi documentari dedicati all’arte di Tarkovsky (di eccezionale interesse, su tutti, il backstage realizzato sul set di “Nostalghia”). Se ne prevede l’uscita a settembre 2019 per i tipi del coraggioso editore salentino “Terre d’ulivi”, con presentazione al Lido di Venezia nel contesto della Mostra del cinema.

“Il potere del cinema” allestito a Civitavecchia nella deliziosa bomboniera della chiesa di San Giovanni di Dio (piazza Calamatta, 18) è visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 20 (ingresso libero). E tutti i giorni, a partire dalle 18, sono in programma eventi culturali. Su tutti segnaliamo le proiezioni: “Pierpaolo Pasolini: una vita spezzata” regia di Baglivo (sabato 27 aprile); “Il rullo compressore e il violino” regia di Tarkovsky (domenica 28); “Tarkovsky: un poeta nel cinema” regia di Baglivo (martedì 30).

Info 347-7105026.