Inveisce e scaglia i cani contro i poliziotti, arrestato tedesco dalla Squadra Volante di Viterbo

I servizi preventivi di pattugliamento,  attuati capillarmente, hanno consentito agli uomini della Squadra Volante della Polizia di Stato della Questura di Viterbo di trarre in arresto un tedesco di 41 anni.

Il fatto si è svolto  nella tarda serata di ieri,   quando un equipaggio dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico è intervenuto  in una strada cittadina perché era stata segnalata una persona a terra.

Sul posto i poliziotti, costatata l’effettiva  presenza di un uomo sdraiato al centro della strada, contorniato da  diversi cani, cercavano di prestare soccorso allo stesso sollecitando l’intervento del 118.

A questo punto lo straniero  inveiva contro gli uomini della Volante  con frasi irripetibili fino a scagliare contro gli operatori i suoi cani, uno dei quali mordeva un poliziotto sulla coscia.

Riportato alla calma l’uomo, invitato a salire sull’autovettura di servizio, si lanciava  nuovamente contro uno degli agenti colpendolo con violenza. L’uomo veniva poi bloccato e condotto in Questura,   dove continuava nel suo atteggiamento violento gettandosi contro le pereti della stanza ove era stato fatto accomodare.

Lo straniero è stato quindi tratto in arresto    per lesioni e resistenza a Pubblico Ufficiale e ristretto presso le camere di sicurezza  della Questura in attesa del giudizio direttissimo che si è svolto ella mattinata odierna e dove è stato confermato l’arresto e disposta la misura cautelare  dell’obbligo di dimora dalle ore 07,00 alle 21,00.