“LA SOCIARA E LA NORA …la pesta e la gragnola”, successo della compagnia I Casaioli al Teatro La Rotonda

Lo spettacolo, portato in scena dalla compagnia I Casaioli di Vetralla, al teatro “” di Monte Romano, domenica 3 febbraio, è stato sicuramente un successo.

Annibale Izzo

A presentare Annibale Izzo, in qualità di Delegato Presidente del Comitato Regionale FITA Lazio, che nel ringraziare i presenti per la partecipazione, ha confermato l’interesse ad organizzare l’attività teatrale nel teatro di Monte Romano. In particolare, ha  elogiato la nascente attività teatrale, della Compagnia locale, che debutterà nei primi giorni del mese di Marzo, sotto l’attenta guida del Direttore Artistico Mario Gallo.

La commedia trattava un argomento molto delicato: si parlava del rapporto tra suocera e nuora con il coinvolgimento di figli e nipoti.

Tutte le vicende familiari ruotavano attorno alla persona più anziana di casa: la nonna. Interpretata con maestria da Anna Venanzi, che è anche l’autrice dei testi, coinvolgendo tutti gli altri interpreti in un bel afflato.

Argomento che viene affrontato ne “I Malavoglia” di Giovanni Verga…” Fra suocera e nuora ci si sta in malora”.

Anche Papa Francesco, parlando dei rapporti familiari, ha espresso il suo parere:” Non esistono mogli o mariti perfetti, figuriamoci le suocere!”.

Per arrivare alla ricca espressione del poeta tarquiniese Titta Marini che viene utilizzata per una iscrizione funeraria: “Ed ora che mia suocera qui giace, lei non lo so, ma io riposo in pace.”