“MATERIA e FORMA”…bassorilievi di luce di Franco Giorgi a Viterbo

Si è inaugurata sabato 13 aprile, alle ore 18,30, presso la galleria Chigi Naos sita in Viterbo, Via Cardinal la Fontaine n.98, la personale di Franco Giorgi.

L’artista opera nel campo della ceramica fin da giovanissimo e per circa un trentennio, ha svolto il ruolo di docente, e in seguito, come preside dell’Istituto d’Arte Ceramica e del Liceo Artistico di Civita Castellana.

Lo incontro in galleria e dopo aver osservato le sue opere, desidero porgli alcune domande, alle quali risponde con voce pacata.

Con quale materiale realizza le sue opere?

I materiali prevalenti con cui realizzo i miei lavori sono la maiolica smaltata e, recentemente, il fire claye e il vitreous-china. Siccome lo spessore delle opere è di appena 2 millimetri, i pezzi realizzati li assemblo e li incollo su tela grezza. Infatti realizzo il biscotto, poi metto le terre che subiscono una seconda cottura, nella terza invece, aggiungo platino e lustri vari. Nella seconda cottura puoi avere delle sorprese, nelle tonalità dei colori.

Disegna dei bozzetti?

No, non faccio bozzetti, lavoro per il semplice piacere estetico.

Osservando bene i quadri, noto in quasi tutte le opere una raggera di colori e un occhio, hanno uno specifico significato?

Certo, la raggera o i ventagli, servono solo per attirate l’attenzione di chi si accinge ad osservare il quadro, e l’occhio è quello del pesce, che ricorre spesso nei fondali marini.

Ha un sogno nel cassetto?

Sì, mi piacerebbe realizzare una parete con molto materiale assemblato, ma non è di facile realizzazione, proprio per la peculiarità del materiale.

Le opere del Giorgi, sono presenti nei seguenti musei: Museo Internazionale della Ceramica d’arte di Faenza, Museo della Ceramica di Deruta, Museo della scultura all’aperto Sissa-Pagani a Castellana (VA), Museo del Sale a Cervia (RA), Museo della Ceramica di Nove (VI) e varie sedi di edifici pubblici.

Per chi volesse apprezzare alcune opere, ”sull’onda delle emozioni” come furono appellate dal Corriere della Sera in occasione di una mostra organizzata al Vittoriano a Roma,  lo potrà fare fino al 1 maggio nei giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 16,30 – 19,30 mentre il sabato e la domenica dalle ore 10,00 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19,30

Info: 327.44.04.226

 infogalleriachigi@gmail.com