Ogni festa ha un dolce: la Pizza di Pasqua a Bagnaia

Nei dolci invernali gli ingredienti sono molto ricchi: cioccolato, frutta secca, canditi, noci e castagne; mentre in quelli primaverili sono più semplici, ottimi per essere gustati con salumi, formaggi, marmellate varie.

Pizza di Pasqua, Bagnaia

La regina di questi dolci e senza dubbio la: Pizza di Pasqua, che si diffonde dai primi del ‘900 in tutta la Tuscia.

Un dolce soffice e profumatissimo, realizzato con farina, uova, lievito di birra e aromi vari, lavorati per diverse ore da mani esperte che sanno rispettare i ritmi di una cucina contadina.

La tradizione ci racconta che sulle tavole, per la colazione del giorno di Pasqua, non deve mancare la Pizza, che viene gustata con salumi e uova sode.

Nel borgo di Bagnaia, la realizzazione di questo dolce, è diventata un appuntamento imperdibile. Da  sei anni l’associazione Amici di Bagnaia, in collaborazione con il Club enogastronomico viterbese, il comitato Ncp di Bagnaia e il centro sociale La Torre organizzano un concorso per stabilire la migliore Pizza di Pasqua.

L’appuntamento si è svolto domenica 14 aprile nella piazza centrale del Borgo, dove una giuria ha valutato tutti i dolci proposti…in ogni caso, vince la tradizione.