Polizia Stradale, intensi controlli sul territorio a marzo

Gli uomini della Polizia di Stato della Sezione Polizia Stradale di Viterbo e dei  Distaccamenti di Tarquinia e Monterosi, durante il mese di marzo, hanno effettuato attività di pattugliamento e monitoraggio dei flussi veicolari, con particolare riguardo al trasporto merci e passeggeri.

Sulle principali direttrici provinciali, ed in maniera specifica sulla SR2 “Cassia” e SR2bis, sulla SS1 “Aurelia” e SS1bis, sulla SS675 “Umbro-Laziale”, sulla SR3 “Flaminia” e sulla SR312 “Castrense”, nonché sulla tratta di competenza dell’A1 “Autostrada del Sole” e dell’A12 tirrenica, nell’ambito dei dispositivi previsti nel piano regionale di prevenzione e repressione delle infrazioni al Codice della Strada, sono state effettuate una serie di verifiche da parte degli equipaggi della Polstrada, sotto la direzione del dr. Gianluca Porroni: 9 patenti di guida e 12 carte di circolazione sono state ritirate per un totale di 452 punti-patente decurtati; 392 i soccorsi prestati; 416 le infrazioni al Codice della Strada rilevate, molte delle quali per mancato uso delle cinture di sicurezza e per utilizzo di cellulare alla guida; tutti gli automobilisti fermati sono stati controllati tramite precursore e 4 persone sono state denunciate all’A.G., 3 per guida in stato di ebbrezza e una per aver guidato sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

A tali verifiche, si sono affiancati 11 interventi per la rilevazione di incidenti stradali, di cui 9 con lesioni e 2 con soli danni alle cose, per un totale di 18 persone ferite in maniera lieve.

Sono state controllate un totale di 685 persone e sono stati effettuati diversi servizi di controllo elettronico della velocità sulle principali arterie extraurbane provinciali che hanno portato a constatare numerosi eccessi di velocità.