Sutri, torna l’attesissima Sagra del Fagiolo

Torna nella Tuscia da venerdì 30 agosto a domenica 1 settembre, la 45esima edizione della Sagra del Fagiolo a Sutri.

Il legume tipico del paese in provincia di Viterbo si ripropone come indiscusso  protagonista in uno degli eventi gastronomici più attesi del viterbese.

Una leggenda narra che uno dei primi estimatori dei fagioli – noti a Sutri come “fagioli regina” – sia stato il grande condottiero Carlo Magno.

fagioli ‘regina‘ appartengono alla famiglia dei borlotti, sono di dimensioni abbastanza grandi, di colore bianco con screziature rosse. Si usa condirli semplicemente con un filo d’olio della Tuscia o accompagnarli a salsicce, cotiche, gnocchetti e insalata nelle tipiche ciotole di terracotta, insieme a gustose specialità alla brace e all’ottimo vino della zona.

Nell’occasione, sarà possibile visitare e ammirare il centro storico, il Parco archeologico con la Necropoli etrusco-romana, l’Anfiteatro Romano, il Mitreo, la Cattedrale di Santa Maria Assunta con la cripta di epoca longobarda e la Chiesa Templare di Santa Maria del Tempio, utilizzata come tappa nel cammino sull’antica via Francigena che dalla Cattedrale di Canterbury portava a Roma.

Inoltre, da non perdere il Palazzo Doebbing, con i capolavori di arte sacra della Tuscia e la mostra con le opere di 11 grandi maestri dell’arte: Tiziano, Scipione Pulzone, Henri Rousseau, Antonio Ligabue, Fausto Pirandello, Ottone Rosai, Francis Bacon, Renato Guttuso, Ernesto Lamagna, Luca Crocicchi e Carlos Solito.