Teatro Dell’Unione, torna l’edizione “A Teatro in famiglia”, con 5 appuntamenti dedicati ai bambini

Si apre la terza edizione della rassegna A Teatro in Famiglia al Teatro dell’Unione di Viterbo con un cartellone ricco di sorprese.

Sono 5 gli appuntamenti dedicati ai bambini e alle loro famiglie, che spaziano tra vari generi teatrali – dalla narrazione, al circo, alla danza, con importanti compagnie del panorama teatrale italiano.

La rassegna A teatro in famiglia, promossa da ATCL – Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio con il finanziamento del Ministero per le attività Culturali e del Turismo, della Regione Lazio e del Comune di Viterbo, offre la possibilità di entrare in un mondo immaginifico, in cui le favole vengono rielaborate per creare nuovi stimoli e riflessioni più vicini e attinenti alla società contemporanea.

Si parte domenica 15 dicembre ore 18:00, con la favola senza tempo IL MAGO DI OZ, per bambini dai 4 anni, regia Italo Dall’Orto, alla sua quinta stagione, dopo aver conquistato il pubblico di grandi e bambini di tutta Italia. Il Mago di Oz continua a incantare e divertire in un adattamento capace di affascinare senza mai tradire le aspettative di chi ha sognato sulle pagine del celebre romanzo dello scrittore L. Frank Baum. Dorothy, interpretata dalla giovane Gea Dall’Orto, sarà accompagnata nel suo viaggio di ritorno a casa da tre personaggi: lo Spaventapasseri, l’Uomo di Latta e il Leone, insieme a loro incontrerà la Strega dell’Ovest, e Glinda interpretata e danzata da una ballerina.

Premio della Giuria e Premio miglior interprete a Francesca De Pasquale al XXV Kotor Festival of Theatre for Children, Montenegro, Miglior spettacolo al 4th International Theater Festival of Children and Youth in Hamedan – Iran, DIARIO DI UN BRUTTO ANATROCCOLO regia di Tonio De Nitto, con la collaborazione al movimento coreografico Annamaria De Filippi, sarà in scena sabato 18 gennaio ore 18:00 per bambini dai 6 anni.

Diario di un brutto anatroccolo coniuga il teatro e la danza a partire da un classico per l’infanzia di Andersen. Un anatroccolo oltre Andersen che usa la fiaba come pretesto per raccontare una sorta di diario di un piccolo cigno, creduto anatroccolo, che attraversa varie tappe della vita come quelle raccontate nella storia originale, e compie un vero viaggio di formazione alla ricerca di se stesso e del proprio posto nel mondo e alla scoperta della diversità come elemento qualificante e prezioso.

Un eccentrico direttore d’orchestra vi porterà nel mondo fragile e rotondo delle bolle di sapone per un “concerto” dove l’imprevisto è sempre in agguato: da strani strumenti nascono bolle giganti, bolle rimbalzine, bolle da passeggio, grappoli di bolle. OUVERTURE DES SAPONETTES, un concerto per bolle di sapone (per bambini dai 2 anni) sabato 8 febbraio ore 18:00, di e con Michele Cafaggi è un racconto visuale senza parole che trae ispirazione dalle atmosfere circensi e del varietà, un magico spettacolo di clownerie, pantomima e musica che, nato per i più piccoli, finisce per incantare il pubblico di qualsiasi età.

Sabato 29 febbraio ore 18:00 in scena THE WOLF – CAPPUCCETTO ROSSO spettacolo vincitore Festeba’ 2018, premio Infogiovani Young&Kids Fit – Lugano, Eolo Award 2019 per bambini dai 6 anni, con drammaturgia e regia di Michelangelo Campanale e coreografie Vito Cassano.

Un lupo si prepara a cacciare. Qualsiasi animale del bosco, può andar bene; l’importante è placare la fame. Ma la sua preda preferita è Cappuccetto Rosso. Come in un sogno ricorrente o in una visione, cura ogni dettaglio della sua cattura: un sentiero di fiori meravigliosi è l’inganno perfetto. Questo però gli costerà la vita. Così è scritto, da sempre. In questo show che chiamiamo vita, egli non è soltanto un lupo, ma IL LUPO, che non vince, ma non muore mai.

SeMino, regia di Michelangelo Campanale, soggetto e testi Katia Scarimbolo, sabato 7 marzo ore 18:00 è pensato per i bambini dai 4 anni. Mino ha una tana in giardino. Ogni giorno Mino esce dalla tana per raccogliere foglie secche da conservare. Non si sa mai, potrebbero sempre servire! Ma un bel giorno in quel giardino a Mino capiterà di non raccogliere più soltanto foglie secche, ma anche un seme, lasciato lì, forse non per caso, da una curiosa signora, che scandirà il passaggio delle stagioni e si prenderà cura di quell’incontro. E quel seme porterà con sé altro da scoprire, osservare e raccogliere. Per dirla in breve, un’occasione.

Inoltre LIBRI IN SCENA: prima di ogni rappresentazione, nel foyer del teatro alle ore 17.00, verrà allestito un angolo dedicato alla lettura ad alta voce con Librimmaginari, un progetto di Arci Viterbo a cura di Marcella Brancaforte e Marco Trulli.

Biglietti:

Bambini 5 €

Intero 10 € + 1 € di prevendita

Ridotto 8 € + 1 € di prevendita

Teatro dell’Unione

Piazza Giuseppe Verdi – Viterbo

La biglietteria del Teatro è aperta dal martedì al sabato con orario 10.00 – 13.00 e 15.00 – 19.00.

Aperto anche di domenica, con gli stessi orari, solo in caso di spettacoli o altre attività.

Chiuso il lunedì.

Per informazioni www.teatrounioneviterbo.it e teatrounioneviterbo@gmail.com

Tel. 388.95.06.826

Facebook Teatro dell’Unione

Twitter @teatrounione

Instagram @teatrounione