Trovati con Cannabinoide, arrestati e denunciati due italiani dai poliziotti del Commissariato di Tarquinia

A seguito dell’intensificazione delle misure  volte a prevenire e reprimere lo spaccio di sostanza stupefacente nel litorale viterbese, nel corso di uno specifico servizio investigativo  effettuato con l’ausilio delle unità cinofile antidroga della Polizia di Stato, gli uomini del Commissariato di Tarquinia, nella giornata di ieri,  hanno tratto in arresto e denunciato due cittadini italiani, rispettivamente di 27 e 35 anni, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. 

L’attività, pianificata attraverso uno specifico modulo operativo, ha riguardato alcuni esercizi commerciali di Tarquinia,  nei quali sono state controllate le persone presenti.

La verifica  permetteva di rinvenire in un locale, indosso  ai due italiani, una discreta quantità di sostanza stupefacente del tipo “cannabinoide”.

Ricorrendone i presupposti,  gli uomini della Polizia di Stato    procedevano alla perquisizione delle abitazioni dei due,   dove veniva trovata altra droga dello stesso tipo.

La sostanza stupefacente è stata tutta posta sotto sequestro,  mentre il ventisettenne è stato tratto in arresto e il trentacinquenne denunciato all’Autorità Giudiziaria.

Proseguono i servizi di Polizia Giudiziaria da parte del Commissariato di Tarquinia  volti a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.