Una favola per Bonaria Manca

C’era una volta, in un’isola lontana, che nessuno avrebbe saputo collocare tra l’oriente e l’occidente del mondo, una pastora bambina…”

Questo l’inizio del racconto “La Pastorella dalle perle in bocca” che dal 25 ottobre è uscito in libreria, Edizioni Rapsodia.

sinistra l’autrice Valentina Coccia, al centro Paola Manca a sinistra l’illustratrice Laura Riccioli

E’ una fiaba per bambini e adulti scritta da Valentina Coccia, ed illustrata dall’attrice Laura Riccioli.
E’ proprio lei a leggere il primo brano, durante la presentazione del libro, domenica 10 novembre a Tuscania, presso il Palazzo Fani.
Il pubblico, prevalentemente femminile, ascolta e pone domande, in particolare sono rivolte alla nipote di Bonaria, Paola Manca, per avere notizie più precise sulla vita della pittrice.

Claudio Patrizi, presidente Actas Tuscania

Presente anche il Presidente dell’associazione ACTAS Tuscania, Claudio Patrizi, che si è reso disponibile per future collaborazioni.

Incontro Valentina Coccia e mi viene spontaneo chiederle: “Qual è stato il momento determinante o la situazione che l’ha ispirata a scrivere il libro
“Ho conosciuto Bonaria attraverso internet, poi sono venuta a Tuscania per conoscerla. Incontrarla, vedere la sua casa, i suoi quadri, sono rimasta “folgorata” da questo personaggio. Subito, mi è venuto il desiderio di scrivere di lei, come in una favola”.

Bonaria ha saputo, o meglio, ha visto il libro?
“Certo, è stata proprio, Paola, la nipote ha farle vedere questo libro, in quanto ora vive in una struttura ospedaliera per problemi di salute. Nel mese di luglio compirà 95 anni! Ha apprezzato molto la foto in copertina”.

C’è un elemento che secondo lei, caratterizza la pittura dell’artista?
“Sono rimasta meravigliata dalla bellezza che Bonaria riesce a trasmettere attraverso i suoi dipinti. Pur vivendo una fanciullezza abbastanza complessa e poi una vita matrimoniale non semplice, nelle sue opere non traspare mai una sofferenza. Dipinge un mondo meraviglioso. La sua forza, la “libertà” di creare la trova all’età di 55 anni, che l’ha portata a rivoluzionare la sua vita”.

Video della presentazione del libro a Tuscania

https://youtu.be/obHkG3QDV5E