“Voci di strada”, al circolo Skeggia tra musica, sogni e passione

Senza musica la vita sarebbe un errore“, diceva Friedrich Nietzsche, ed è così. La musica fa bene all’anima, asseconda le nostre emozioni, fa vibrare la nostra essenza.

Ed i musicisti sono il veicolo eccezionale con il quale riusciamo, ascoltandoli, a provare quelle particolari sensazioni che ci caricano, ci fanno vedere positivamente quello che ci circonda.

Ancora meglio quando a farci vibrare sono un gruppo di amici accomunati dalla passione per crome e spartiti. Ancora meglio se suonano Fabrizio De André, amato come artista e come uomo. Sono i “Voci di strada“.

De André, l’anarchico-rivoluzionario che parla anche di Cristo, il Cristo umano. Faber che sapeva di essere considerato anacronistico, che a suo dire era “Un esempio umano da imitare, il principio etico decisivo ‘Ama il prossimo tuo come te stesso’ e la più grande rivoluzione di sempre” è il loro ispiratore, il punto di riferimento.

Voci di strada, provenienti da differenti percorsi ed esperienze, propongono il grande cantautore, con il loro vissuto, con il loro amore per la musica. 

Sabato 30 novembre alle 22:00, presso il  circolo SKEGGIA a Barbarano Romano, “Un viaggio… D’amore, di passione e di tanti altri sogni“.

Voci di Strada sul palco per suonare, per emozionare, per condividere con chi vorrà esserci una “Storia diversa per gente normale, storia comune per gente speciale”.