Wildlife photographer of the year 2019, a Riccardo Marchegiani 5°posto per il suo scatto

Una volpe ed una marmotta faccia a faccia immortalati sull’altopiano del Qinghai.

Siamo in Tibet e l’autore dello scatto è Bao Yongqing, vincitore del Wildlife photographer of the year 2019.

Si tratta del  concorso internazionale del Natural History Museum di Londra, al quale hanno partecipato ben  48mila fotografi, provenienti da 100 Paesi.

Lo scatto riprende il predatore che dopo aver atteso che la vittima uscisse dalla sua tana dopo il letargo, si incontra proprio faccia a faccia con la sua preda. 

Foto vincitrice di Bao Yongqing

Le fotografie sono  in mostra al Museo di Storia naturale britannico dal 18 ottobre e tra  i fotografi vincitori c’è anche un italiano, Riccardo Marchegiani, per la categoria “15-17 anni”. 

Il ragazzo di Ancona è riuscito ad immortalare di notte, in Etiopia, un babbuino Gelada  con il suo cucciolo. Si tratta dell’unica specie vivente del genere Theropithecus. 

Un importante risultato del giovane fotografo italiano il suo V posto nel Wildlife photographer of the year 2019. Congratulazioni Riccardo.

Foto tratte dal web